.



LE ORIGINI


Nel 1999, per cercare di accrescere la sensibilità ed il riguardo nei confronti di un monte, il Gran Sasso, le cui sorgenti danno un'ottima ed abbondante acqua potabile e che è un punto di riferimento territoriale importante per l'intero circondario abruzzese, il Laboratorio di Ricerca Sociale Eudemonìa concepiva e promuoveva "La Celebrazione del Monte Benefattore", una singolare manifestazione popolare di riconoscimento, affetto e rispetto per questa montagna.

Divulgato all'interno di una ristretta cerchia di persone, lo speciale protocollo della Celebrazione del Monte Benefattore riscuote da sùbito la più gran simpatia, e l'anno successivo, ripetutane la distribuzione in una cerchia più ampia, incontra l'adesione dell'Ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga nonchè del Comune di Teramo.

Anche la stampa locale si esprime con entusiasmo, auspicando una estensione dello speciale evento sociale ad altre aree della Regione e del Paese.
E così, seguendo questo suggerimento, durante la preparazione della terza edizione, nell'anno 2001, la Celebrazione del Monte Benefattore si trasforma, ampliata ed arricchita con nuovi spunti di riflessione che vanno ben oltre la pura sfera ecologica ed il contenuto delle due precedenti edizioni, ne "La Celebrazione del Nostro Territorio", e diviene, infine, quello che è oggi: un innovativo, molto originale strumento sociale, il cui scopo è quello di favorire una diffusa coscienza ambientale ed un amore per il proprio territorio, e per la natura più in generale, che, adeguatamente sviluppati, non solo ci eviterebbero sempre più frequenti e gravi disastri ambientali, locali e globali, palesi agli occhi di tutti, ma ci libererebbero anche da un artificioso sistema sociale, causa primaria, pur nascosta ai più, di infelicità e malesseri di ogni genere e grado.




L A C E L E B R A Z I O N E D E L N O S T R O T E R R I T O R I O
Copyright © Laboratorio Eudemonia - Alcuni diritti concessi - Marchio di Servizio
Sito Web attivo dal 2000 - Versione 7.0 - WebWorks by HyperLinker
.