Esempio di possibile mappa che
mostra i voti dei membri di un gruppo
relativamente ad un'unica, specifica mozione:


PER UN PUBBLICO IMPIEGO DEMOCRATICO:
ASSEGNATO A TEMPO DETERMINATO



Il confronto che avviene all'interno di un gruppo può essere mostrato sia riportando l'insieme di proposte sotto considerazione, come in questo esempio, sia riportandone soltanto una. In questo caso le varie posizioni espresse possono essere riportate sulla tabella in modo ancor più raccolto. In una piccola porzione di schermo può essere osservata la complessiva situazione decisionale di un gruppo anche numeroso. Ed infatti il pensiero di ben 300 persone è qui mostrato tanto sinteticamente quanto efficacemente. La risultanza grafica richiama ancor più alla mente un patchwork, il classico lavoro di cucitura fatto con piccole pezze di stoffa di vario colore.


Come visto in precedenza, un aspetto importante di questo modello è l'elevato grado di interattività della sua tabella: passando col mouse sopra ogni quadratino potremo velocemente conoscere il nome, vedere il volto del votante, la data del voto ed altri elementi essenziali. Cliccandoci sopra potremo invece recarci direttamente alla pagina dove un singolo individuo esprime e spiega il suo voto. Ad esempio arriveremo ad una pagina come questa. E lì, i promotori della mozione, o persone addette alla risoluzione dei conflitti, facilitatori, o chiunque altro lo desideri, potrà interagire costruttivamente con quella persona.


E' da considerare che ogni membro del gruppo, vedendo se stesso strettamente inserito nell'insieme contenente tutti gli altri suoi colleghi, sarà portato a raffrontarsi ed a partecipare più attivamente alla votazione che in altre situazioni. Alla fine del lavoro di gruppo, alla fine dello scambio di informazioni e considerazioni, potrà accadere che una superficie multicolore esprimente pareri discordanti, si trasformi in una superficie di un unico colore esprimente un parere concorde.

Il patchwork originale, fatto con piccole pezze di stoffa, è sempre stato un lavoro umile ma fruttuoso: mettendo insieme dei pezzi altrimenti inutilizzabili si ottiene qualcosa che può svolgere una funzione, qualcosa di utile. Il patchworking digitale, attività umile anch'essa perché da svolgersi un pezzettino alla volta, sarà potenzialmente perfino più gratificante: le persone oltre ad essere unite, affiancate, vicine le une alle altre, potranno veder pian piano il loro insieme trasformarsi da un caotico, discorde, inutile raggruppamento in un coerente, compatto, concorde, potente gruppo d'azione sociale.

E così riassumiamo:

patchwork possiamo chiamare il sopraesposto modello di interazione tra proposte e votanti;

patchworking è il lavoro svolto all'interno di questi ambienti digitali;

patchworker saranno coloro che si adopreranno per far fruttare questo nuovo mezzo di incontro/confronto.




S O M M A R I O



T H E P A T C H W O R K M O D E L
Copyright © Laboratorio Eudemonia. Alcuni diritti concessi
Sito Web attivo dal 35 - Webworks by HyperLinker.com