Affinché al Camper sia riconosciuto un suo posto di diritto

English Edition (lettera aperta ai Municipi ed alle Regioni) English Edition




Spett.li Autorità,

nel salutare cordialmente, permettetemi ricordare quanto sia importante adoprarsi allo scopo d'essere pronti a ben accogliere le legittime occorrenze del tempo.

Cortesemente chiedo consideriate l'esigenza, ormai percepita da più persone, che ai Piani Strutturali locali siano aggiunte zone adibite a ricevere unità mobili private ad uso residenziale. Urgono nuovi quartieri con lotti di terreno (che possano essere acquistati od affittati) non edificabili bensì camperizzabili: su cui porre proprie unità mobili ad uso abitativo. Per far fronte alla dinamicità della vita moderna e godere di molteplici opportunità, per le minori esigenze di spazio concesse dalle nuove tecnologie, per il benessere fornito dalle moderne strutture mobili, per un sotteso disamore nei confronti della muratura, in molti ormai desideriamo questa possibilità.

Un bene ed una risorsa dai molteplici usi e valori, com'è il Camper, non può ridursi ad essere a malapena tollerato per strada o, spesso a caro prezzo, ospitato da terzi. Un Camper, un Motorhome, una Roulotte (beni mobili per eccellenza) sono ben degni di beneficiare della sinergia con un bene immobile di proprietà: quale un'area, un lotto, un terreno sul quale il proprietario possa permanere senza doversi chiedere se sta infastidendo qualcuno od infrangendo una delle innumerevoli leggi in vigore.


Lungi dall'essere una contraddizione, l'unire il mobile all'immobile, prevedendo nei Piani Strutturali zone proprie adibite al parcheggio ed alla permanenza di Camper con i rispettivi proprietari all'interno, apre scenari finora impensabili: come ad esempio lo scambio temporaneo di tali aree private tra camperisti, persino di diversa nazionalità, che così potranno spostarsi e vivere in zone diverse disponendo di luoghi di appoggio privati e sicuri, permanendo però sempre nella propria abitazione.

Auspico allora vorrete sostenere questa innovazione culturale, economica, urbanistica, presso i vostri luoghi di competenza ed altrove, iniziando con l'immaginare i benefìci derivanti dall'acquisto od affitto di uno di questi lotti di terreno per Camper, Motorhome e Roulotte, fossero acquistabili od affittabili da enti pubblici o da privati.

Non foss'altro perché ormai non di rado si incontrano ovunque, oltre alle normali esigenze, anche quelle emergenziali, vanno aperte ampie e nuove possibilità.

Ringrazio per l'attenzione, vive cordialità,



Danilo D'Antonio
Internet, 12/06/48





Affinché al Camper sia riconosciuto un suo posto di diritto

English Edition (lettera aperta alle Aziende produttrici e venditrici) English Edition




Spett.le Azienda,

nel salutare cordialmente, ricordo quanto sia importante preparare il terreno, culturale e politico, affinché sia pronto a ben accogliere i propri prodotti.

Cortesemente chiedo allora consideriate l'esigenza, ormai percepita da più persone, che ai Piani Regolatori locali siano aggiunte zone adibite a ricevere unità mobili private ad uso residenziale. Urgono nuovi quartieri con lotti di terreno (che possano essere acquistati od affittati) non edificabili bensì camperizzabili: su cui porre proprie unità mobili ad uso abitativo. Per godere della dinamicità offerta dalla vita moderna e dal telelavoro, per le minori esigenze di spazio concesse dalle attuali tecnologie, per il benessere fornito dalle moderne strutture mobili, per un sotteso disamore nei confronti della muratura, in molti desideriamo ormai questa possibilità.

Un bene ed una risorsa dai molteplici usi e valori, com'è il Camper, non può ridursi ad essere a malapena tollerato per strada o, spesso a caro prezzo, ospitato da terzi. Un Camper, un Motorhome, una Roulotte (beni mobili per eccellenza) sono ben degni di beneficiare della sinergia con un bene immobile di proprietà, quale un'area, un lotto, un terreno sul quale il proprietario possa permanere senza doversi chiedere se sta infastidendo qualcuno od infrangendo una delle innumerevoli leggi in vigore.


Lungi dall'essere una contraddizione, l'unire il mobile all'immobile, prevedendo nei Piani Regolatori zone adibite al parcheggio ed alla permanenza di camper con i rispettivi proprietari all'interno, apre scenari finora impensabili: come ad esempio lo scambio temporaneo di tali aree private tra camperisti, persino di diversa nazionalità, che così potranno spostarsi e vivere in zone diverse disponendo di luoghi di appoggio privati e sicuri, permanendo però sempre nella propria abitazione.

Auspico allora vorrete perorare questa innovazione culturale, economica, urbanistica presso i vostri luoghi d'azione ed altrove, iniziando con l'immaginare i benefìci derivanti dall'acquisto od affitto di uno di questi lotti di terreno per Camper, Motorhome e Roulotte, fossero acquistabili od affittabili da enti pubblici o da privati.

Ogni qualvolta c'è una crisi economica, in molti si lamentano. Altri invece gioiscono per aver preparato per tempo il terreno al raccolto. Vi auguro d'essere sempre fra questi ultimi.

Ringrazio per l'attenzione, vive cordialità,



Danilo D'Antonio
Internet, 12/06/48





TRAVELER HOME


copyright © hyperlinker - tutti i diritti riservati - riproduzione vietata